L’IMBALLAGGIO PERFETTO PER TRASLOCARE A MILANO

Traslocare a Milano e Provincia significa… riempire, imballare, chiudere gli scatoloni! Ma come farlo al meglio? Una piccola guida per prepararsi al trasloco armati di nastro e tanta pazienza.

 

 

Anche a Milano traslocare fa rima con imballare. E anche nella città più attiva d’Italia, il solo pensiero di doversene far carico può far girare la testa a chiunque, manager e ingegneri compresi. Sì, perché il trasloco diventa un po’ il riassunto di una parte della vita, dal cibo alla cura personale, all’abbigliamento e gli interessi culturali. Insomma, inscatolare un pezzo della propria esistenza non è certo uno scherzo.

 

Tralasciando un attimo i sentimentalismi, però, è meglio iniziare quanto prima ad organizzarsi per non trovarsi sommersi di lavoro negli ultimi giorni. Noi di SK Traslochi abbiamo riunito qualche consiglio che può essere utile per il tuo prossimo trasloco a Milano e Provincia.

 

Procurati il materiale giusto

Il primo passo da fare è quello di recuperare gli scatoloni in cui sistemare gli oggetti. Dovranno essere il più possibile resistenti e di qualità per evitare ogni rischio di sfondamento durante i trasporti.

Usare scatole di recupero o da supermercato non è consigliabile in quanto queste scatole hanno già supportato un peso. Se vuoi proprio usarle, è meglio fare qualche prova in anticipo sulla loro tenuta.

SK Traslochi può fornirti materiale d’imballaggio professionale a prezzi contenuti, una volta che avrai accettato il preventivo relativo al tuo trasloco a Milano. Non solo scatoloni, ma anche nastri, pluriball e chipster per completare il lavoro con cura.

 

Dividi per stanza

Il criterio migliore per dividere gli oggetti domestici è quello di dividerli stanza per stanza. Quindi, nella scatola della camera da letto vestiti ed effetti personali, in quella della cucina pentole ed utensili, in quella del bagno asciugamani, shampoo, ecc.

Un altro utile stratagemma è assegnare un colore ad ogni stanza, contrassegnando le scatole con pennarelli o nastri colorati su più lati, in modo da visualizzare all’istante quali scatole vanno in una determinata camera.

 

 

Prima i fuori stagione

Inizia ad inscatolare in anticipo quanto possibile, cominciando da ciò che in questo momento non ti serve. In estate puoi mettere subito via piumoni, coperte e cappotti; in inverno gli accessori da mare e gli abiti leggeri.

In questo modo non devi aspettare gli ultimi giorni per dare inizio alle operazioni di imballaggio.

 

 

 

 

 

 

 

Imballa con cura i fragili

Un occhio di riguardo va dato sempre agli oggetti più fragili (come bicchieri, vasi, quadri con la cornice in vetro, lampade, ecc.) che vanno imballati con metodi speciali.

Il pluriball è ottimo per quanto di più grande, mentre per piatti e bicchieri sarà sufficiente della carta da giornale spessa, ma ben avvolta.

 

Prepara un elenco numerato

Dopo aver riposto il contenuto nella scatole è utilissimo scrivere cosa hai messo dentro.

Puoi numerare le scatole ed elencare su un block notes cosa contiene la scatola n. tot per avere una precisione maggiore. Impiegherai molto meno tempo a trovare tutto nella fase di svuotamento delle scatole.

 

Più scatole, meno fatica

Noi di SK Traslochi consigliamo di evitare le scatole di grandi e grandissime dimensioni, soprattutto se riempite fino all’orlo.

Primo, perché sono pesantissime per noi da trasportare. Secondo, perché sarà più complicato svuotarle e riporre il loro contenuto nella casa nuova.

Dividere maggiormente è sempre una strategia vincente per i tuoi traslochi a Milano e Provincia.

 

In questo breve elenco abbiamo cercato di darti il maggior numero di consigli utili per il tuo prossimo trasloco. Se hai altri dubbi, domande o vuoi richiederci un preventivo gratuito per traslocare a Milano, siamo a tua disposizione qui.