DOVE PROCURARSI GLI SCATOLONI PER IL TRASLOCO

 

 

Cambiare vita, città o semplicemente appartamento comporta spesso una rivoluzione nella propria vita. Quella che fino a pochi giorni fa era la fermata della metro che conoscevi meglio delle tue tasche si trasforma in una sconosciuta e ben presto devi familiarizzare con un nuovo ambiente, un differente condominio e un quartiere non conosciuto.

Trasferirsi implica anche l’organizzazione di un trasloco, un’attività particolarmente delicata che – se sottovalutata – può trasformarsi in un vero e proprio incubo. In particolare, come se non bastasse lo stress di dover decidere cosa tenere e cosa “buttare”, ecco che fa capolino una domanda: dove procurarsi gli scatoloni per il trasloco? Ecco la risposta.

Scatoloni per trasloco, dove trovarli

Gli scatoloni sono tra i veri protagonisti di qualsiasi trasloco che si rispetti: ideali per ospitare piccoli e medi oggetti, sono un prezioso alleato per coloro che desiderano organizzare un trasloco economico. Se non vuoi acquistare gli scatoloni, ecco qualche preziosa alternativa:

  • Utilizza quelli che hai: spesso cantine, mansarde e garage sono ricche di scatoloni spesso inutilizzati che possono fare al caso tuo durante l’organizzazione del trasloco. In questo caso però assicurati che siano ancora in buono stato in quanto l’umidità potrebbe aver compromesso la tenuta del cartone stesso. Il suggerimento è quello di utilizzare lo scotch da trasloco per validarne la tenuta;
  • Visita grandi magazzini e centri commerciali: queste strutture hanno scatoloni a volontà e spesso sono ben felici di disfarsene senza costi aggiuntivi. Per ottenere gli scatoloni inutilizzati è sufficiente recarsi presso un negozio e richiederli, spiegando che occorrono per un trasferimento. I negozianti saranno ben lieti di poterveli concedere, felici di aver fatto cosa gradita anche all’ambiente;
  • Sei sicuro di aver bisogno degli scatoloni? il cartone è un materiale che, al termine del trasloco, deve essere gettato costituendo rifiuti da smaltire. Per questo è preferibile utilizzare delle grandi buste di plastica resistente che – per quanto maggiormente inquinanti di per sé – tuttavia possono essere riutilizzate facilmente come borse della spesa.

Scatoloni da trasloco di qualità

Qualsiasi sia la fonte dalla quale attingi per recuperare gli scatoloni da trasloco è fondamentale assicurarsi che abbiano le seguenti caratteristiche:

  • Scatolone a doppia onda: scegliere scatoloni con la doppia onda significa preferire un prodotto di qualità ad uno scadente. Questa caratteristica fa riferimento alle “doppie onde” che si trovano tra le due pareti degli scatoloni e che ricordano la forma delle onde del mare. Si tratta di un aspetto essenziale in quanto è sinonimo di resistenza e qualità.
  • Richiudibile sulla cima: si tratta di una caratteristica che, dal punto di vista pratico, agevolerà notevolmente il tuo processo di imballaggio. Infatti, una volta completato il riempimento dello scatolone, non dovrai fare altro che unire le due “ante” superiori e sigillarle con lo scotch marrone. È preferibile evitare quindi gli scatoloni che presuppongono l’utilizzo di un coperchio.

 

Ultima alternativa è quella di rivolgersi ad un’azienda di traslochi che si occuperà di tutto, incluso il reperimento degli scatoloni. Se sei alla ricerca di un partner per il tuo trasloco a Milano, contattaci! Noi di SK Traslochi ti accompagneremo in tutto il processo di trasloco, rispondendo ad ogni tua domanda e necessità.