5 MOTIVI PER EVITARE I TRASLOCHI FAI-DA-TE A MILANO

 

 

 

Budget ridotto e necessità di traslocare a Milano e Provincia: la strategia migliore può sembrare un trasloco fai-da-te. Ma ne vale davvero la pena? Scopriamo 5 motivi per cui è meglio evitarlo.

Se l’arrivo della stagione estiva con le sue giornate lunghe, insieme all’esigenza di risparmiare, può favorire l’idea che un trasloco possa diventare un gioco da ragazzi, da portare a termine insieme a parenti e amici, vi consigliamo di leggere con attenzione questo articolo.

Perché sarà pur vero che in alcuni casi chi fa da sé fa per tre, ma con il dentista, il parrucchiere e i traslochi, a Milano è meglio non prendere troppo sul serio questo detto popolare.

Noi di SK Traslochi abbiamo trovato le motivazioni principali per cui scegliere di traslocare senza l’aiuto di una ditta specializzata diventa rischioso e controproducente.

 

1.      Noleggiare un furgone a Milano non è facile come sembra

 

Sebbene siano davvero tante le compagnie che offrono questo servizio, in realtà ci sono dei requisiti da soddisfare per poter usufruirne. Il primo può essere legato all’obbligo di possedere una carta di credito carica, o collegata ad un conto corrente in attivo. Infatti molte aziende che noleggiano furgoni a Milano richiedono un deposito cauzionale di circa 1.000 € per eventuali danni al mezzo, restituendo la somma solo dopo un mese. Per chi vuole risparmiare non è un elemento da sottovalutare.

Inoltre, è necessaria un minimo di abilità alla guida di un mezzo più voluminoso di un’automobile.

 

2.      Le operazioni di un trasloco sono faticose

 

Un altro aspetto tra i principali da considerare è la fatica fisica che si compie nel portare a termine il trasloco vero e proprio. Quindi tutte le operazioni di carico e scarico da piano, a volte senza ascensore, di scatole, oggetti voluminosi e componenti d’arredo andranno eseguite da voi, con un rischio anche dal punto di vista della sicurezza. Gli incidenti domestici di questo tipo sono all’ordine del giorno, purtroppo.

Un tasto dolente sono le fasi di smontaggio e rimontaggio dei mobili. A meno che non abbiate in famiglia un esperto falegname, non sarà semplice destreggiarsi tra viti, trapani, assi di legno e quant’altro. E soprattutto, dover rimontare tutto nel modo giusto, facendo in modo che i mobili tornino quelli di prima!

 

3.      Organizzare un trasloco a Milano è stressante

 

Per traslocare da sé bisogna avere un gruppo di familiari o amici di supporto che aiutino durante i momenti più difficili e faticosi. Quindi è necessario organizzare in anticipo giorno e orario, compatibilmente con gli impegni di tutti.

Altri accorgimenti da tenere a mente sono:

Evitare il giorno della pulizia della strada dove si abita. Conoscere eventuali regolamenti di ZTL o Area C, se interessate. Dividere il lavoro in fasi più brevi, calcolandone le tempistiche. Evitare orari di punta e strade trafficate.

Diciamo che ce n’è abbastanza per dissuadere chiunque dall’organizzarsi da solo un trasloco?

 

 

 

 

4.      Traslocare necessita di molto tempo

 

Tutte le operazioni legate ad un trasloco impiegano tempi lunghi, dall’organizzazione al carico sul furgone, dal viaggio su strada al rimontaggio dei mobili… Insomma, un trasloco fai-da-te diventa un lavoro a tempo pieno!

Quindi bisognerebbe usare giorni di ferie e permessi, perché di certo i soli weekend non bastano. Oppure utilizzare i periodi delle ferie estive, senza poi avere la possibilità di fare una vacanza.

Inoltre, la mancanza di esperienza nel settore porterà sicuramente un dispendio di tempo molto maggiore rispetto a chi fa tutti i giorni il mestiere di traslocatore a Milano.

 

 

5.      Gli imprevisti in un trasloco possono essere frequenti

Sempre in tema di esperienza sul campo, spesso i traslochi comportano imprevisti. Un ritardo, la rottura di una scatola, ascensore o cancello automatico che non funzionano… Ci sono tante situazioni in cui il trasloco diventa più complicato del previsto.

Perché rischiare di dover affrontare tutto da soli invece di rivolgersi ai professionisti del trasloco, pronti ad aiutarvi con rapidità ed esperienza?

 

La soluzione dei traslochi low cost a Milano può diventare allora il compromesso giusto tra qualità e risparmio in tutte le fasi del vostro trasloco. E magari costare meno di quanto pensiate?

Basta preparare un elenco degli oggetti da trasportare e chiamare SK Traslochi. Vi offriremo un preventivo gratuito basato sulle vostre reali necessità di trasloco, con tariffe convenienti.